RUNNING SCHOOL
 RUNNING SCHOOL 

IL TE' CALDO DOPO LA CORSA FUNZIONA?

 

Quando giocavo a pallone, tra il primo e il secondo tempo si beveva sempre il tè caldo. Tutti ci sentivamo meglio dopo il tè. Ma funzionava la bevanda realmente, oppure era effetto placebo?
Le proprietà terapeutiche del tè, oltre a l'effetto tonificante è rigenerante, grazie alla teina (nel caffè caffeina), una sostanza che agisce sui centri nervosi, questo permette lucidità, concentrazione e capacità di memorizzazione. Sono contenuti i flavonoidi (sostanza con proprietà antiossidanti, antiradicaliche, antiaging e antitumorali. Inoltre contiene vitamine A, B2, B2, PP, D e minerali come Calcio, selenio, fluoro, rame.
Molte Hostes e Steward che conosco, nei viaggi intercontinentali usano questo drink per rimanere svegli. È la bevanda più consumata al mondo dopo l'acqua.

La quantità di caffeina in una tazza di:
- Caffè 57 mg
- Cola 35 mg
- Tè 60 mg
- Energy drink 80 mg
Va detto che il contenuto sul sistema nervoso di un caffè agisce più rapidamente ma ha una breve durata, invece l'effetto del tè si protrae nel tempo. Per chi deve limitare l'uso della teina, anziché usare il deteinato (chimico), considerato che la teina si scioglie velocemente, basta versare una piccola quantità d'acqua sulla bustina, aspettare 1 minuto, buttare l'acqua, dove sarà presente la quasi totalità di teina, e procedere con la normale infusione.
Dopo una corsetta, soprattutto di inverno, meglio un tè che un integratore. Forse in estate un integratore freddo può essere più piacevole. Ma il tè rimane la migliore bevanda al mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Stampa Stampa | Mappa del sito
RUNNING SCHOOL© L.go Cairoli angolo via Luca Beltrami 20121 Milano - TopRun -Partita IVA 04070040961

Chiama

E-mail