RUNNING SCHOOL
                                  RUNNING SCHOOL

SINDROME DA FRIZIONE DELLA BANDELETTA ILEOTIBIALE

 

La maggior parte degli appassionati di corsa ha riscontrato nel corso della pratica sportiva un problema a livello della bandeletta. Si tratta infatti di un infortunio molto ricorrente tra i runners, il dolore viene avvertito nella zona laterale dell’articolazione del ginocchio.
Quando il ginocchio viene piegato, in particolare intorno ai 30°, la bandeletta, che a ginocchio esteso decorre anteriormente rispetto all’epicondilo laterale del femore, scorre sopra il condilo, aumentando l’attrito tra le due strutture, che può tramutarsi in una tendinopatia, definibile come sindrome da frizione della bandeletta ileotibiale. Cambi di direzione, corsa su terreni irregolari e aumento drastico del volume di lavoro sono altre cause che possono indurre ad una tendinopatia dovuta al sovraccarico. I soggetti con ginocchio varo sono predisposti a questo tipo di infortunio.
Il dolore si può avvertire sia alla palpazione sia in seguito a movimenti eccentrici e concentrici del bicipite femorale, e può indurre il soggetto a camminare con l’arto infortunato completamente disteso. Lo stato della bandeletta può essere valutato attraverso un’ecografia o un esame obiettivo da parte di un professionista. 
Il trattamento di questa patologia nella maggior parte dei casi è conservativo con l’esclusione di un intervento chirurgico. Si consigliano trattamenti mediante terapie strumentali (ad es. laser, tecar) associati ad esercizi che prevedono l’allungamento dei muscoli abduttori e del tensore della fascia lata.
Di norma il rientro all’attività sportiva è nell’ordine dei 15-20 giorni dall’inizio del trattamento.

In basso vi proponiamo qualche esercizio di stretching per la bandeletta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
RUNNING SCHOOL© L.go Cairoli angolo via Luca Beltrami 20121 Milano - organizzatore top run Partita IVA 08442450964

Chiama

E-mail