RUNNING SCHOOL
                                  RUNNING SCHOOL

         SI PUO' MIGLIORARE LA TECNICA DI CORSA SECONDO LA SCIENZA? 

SI PUO' MIGLIORARE LA TECNICA DI CORSA SECONDO LA SCIENZA? 
 
 LA SCIENZA
Come si può correre più velocemente, in modo più efficiente ed evitare le lesioni? Il sistema nervoso, muscolare, scheletrico e cardiovascolare del nostro corpo sono tutti sistemi coinvolti quando si corre. Tutti questi sistemi si combinano per creare il sistema neuromuscolare e il sistemi neuro-meccanico Siamo in grado di migliorare la corsa e i movimenti biomeccanici per i corridori, insegnando al corpo e alla mente gli schemi motori corretti. Quando si desidera cambiare un movimento nel nostro corpo, la mente ha bisogno di memorizzare nella memoria muscolare, in modo da poterlo ripetere senza pensare, in particolare quando si è stanchi. Quando si esegue un movimento, il corpo invia messaggi al cervello con una certa sequenza. Per creare una mappa permanente nel nostro cervello e nel sistema nervoso è necessario ripetere questo movimento più volte, fino a quando non è radicato nei muscoli e nel cervello.
 
 • 1. L'obiettivo primario di apprendimento motorio è quello  di formare il Movimento piuttosto che il muscolo.
 • 2. Una volta che abbiamo insegnato il movimento quindi aumentato le prestazioni atletiche di un corridore è indispensabile migliorare la tecnica di corsa nella prevenzione degli infortuni.
 • 3. Il sistema neuromuscolare deve poi essere stimolato ad assumere le unità motorie contraendo simultaneamente i muscoli per aumentare la forza di contrazione.

 

TECNICA
 Anche se questo può essere difficile da spiegare, abbiamo semplificato come cambiare la vostra tecnica di corsa per rendere il vostro stile di corsa attuale.
 Tutti i corridori amatori e di élite corrono sulle punte dei piedi.
 Il piede deve colpire la superficie con la pianta del piede, in una posizione di dorsi-flessione (con dita rivolte in avanti e non verso il basso), altrimenti si crea un movimento "di rottura". Il tallone non tocca il suolo.
 Il piede di atterraggio sulla superficie deve essere "leggera" non pesante, ma poi "dovrebbe avere una buona presa come “graffiare” la superficie.
 Il ginocchio è leggermente piegato a contatto con la superficie a terra, ed il piede è sotto il centro di gravità, appena sotto i fianchi.
 Pensate alla vostra gamba che lavora in movimento circolare, l'anca esegue un cerchio.
 Questo movimento porta il tallone del piede dietro il corpo. I muscoli posteriori della coscia e il gluteo svolgono un ruolo importante in questo movimento. Le braccia danno una spinta cinetica ulteriore, le spalle sono basse, quindi il trapezio non è contratto, la testa è diritta, come anche il tronco non è piegato in avanti. La postura di corsa corretta migliora la performance, previene gli infortuni.

Tel  02255600424

Stampa Stampa | Mappa del sito
RUNNING SCHOOL© L.go Cairoli angolo via Luca Beltrami 20100 Milano - atletica top run Partita IVA 08442450964

Chiama

E-mail