RUNNING SCHOOL
 RUNNING SCHOOL 

Benvenuti da RUNNING SCHOOL a Milano

Ti piace correre?

I corridori seri possono beneficiare dei movimenti e degli allungamenti profondi offerti dallo yoga.

La tua pratica yoga non deve riguardare le posizioni yoga più profonde e complesse. 

Invece dovrebbe essere come complemento del tuo stile di vita.

 La corsa e il jogging sono sport di movimento ripetitivo; per questo motivo, i corridori tendono a diventare tesi, doloranti e rigidi nei gruppi muscolari che vengono ripetutamente sollecitati. (Conosci la sensazione.)

 Correre è un esercizio eccellente e fantastico per il cuore e comunque per la salute, serve come movimento di meditazione o pensiero profondo e nel tempo anche per elaborare pensieri profondi che ci toccano nell'animo..

Ma la ricerca mostra che i corridori possono ricevere problemi legati allo sport a un ritmo abbastanza consistente, fino al 50 percento dei corridori che affrontano un infortunio annualmente.

Lo yoga è un eccellente complemento alla corsa che può aiutare a prevenire gli infortuni, ma alcune pose saranno più curative e utili di altre.

Quindi, quali sono le migliori pose da fare prima e dopo una corsa?

Prima di una corsa:

Yoga posa per riscaldarsi

Fare yoga prima di una corsa è un ottimo modo per riscaldare tutto il corpo e nutre le articolazione grazie all'apporto di sangue nelle articolazioni, inoltre prepara i muscoli per i movimenti che precedono la corsa perchè in fondo è collegata al respiro. La tua pratica yoga prima di una corsa dovrebbe imitare l'azione della corsa e dovrebbe essere dinamica o in movimento (al contrario di prese statiche più lunghe e in posa).

Le pose di affondo - come Warrior I, Warrior II e High Lunge - sono ottime opzioni poiché attivano i quadricipiti e i glutei e allungano i muscoli posteriori della coscia. Ma invece di andare in posa e rimanere lì, prova a metterti in posa e poi uscire dalla figura. Prova a mettere i piedi in una posizione di affondo e poi usa un ciclo di due respiri: inspira, solleva le braccia in alto, espira, affondi il ginocchio; inspirare, raddrizzare le gambe, espirare, abbassare le braccia. Prova ad entrare e uscire dalla posa dalle 5 alle 10 volte.

Chair Pose è un'altra posa pre-corsa perfetta, poiché sveglia i tuoi glutei, i muscoli posteriori della coscia e qiuadricipiti. Coinvolge e rafforza anche il tuo core, un fattore importante in quanto è fondamentale anche il supporto del nucleo centrale del tuo core. Invece di praticare una versione statica di questa posa, entra e esci da la stessa. Puoi usare lo stesso ciclo di due respiri: Trova una posizione di posa a sedia; inspirare, sollevare le braccia in alto, espirare, piegare le ginocchia e sistemarsi sulla posizione a sedia; inspirare, raddrizzare le gambe, espirare, abbassare le braccia. Prova ad entrare e uscire dalla posa dalle 5 alle 10 volte.

Sequenze brevi e dinamiche, è una sequenza facile che puoi fare prima di uscire per una corsa. Non richiede un tappetino yoga, le mani non devono toccare il suolo e puoi farlo con le scarpe da corsa. Implica il bilanciamento e lo spostamento dentro e fuori dalle pose di affondo, utile preparazione per una corsa, poiché imita ciò che il tuo corpo farà mentre inizi la corsa

Post-Run: Yoga per recuperare

Dopo una corsa, lo yoga può offrire profondi benefici per il recupero. Consideralo post-corsa, vorrai che la tua pratica offra proprietà riparatrici alle parti del tuo corpo che hanno lavorato così duramente. Di seguito, alcune buone opzioni per il massimo recupero.

Muoversi tra Low Lunge e Runner's Lunge (indicato anche come Half-Split Pose o Ardha Hanumanasana) è una bella sequenza di combinazione per il recupero. Queste due posizioni ti consentono di allungare i flessori dell'anca e quindi di sistemarti il tendine rotuleo del ginocchio  e nell'allungamento del polpaccio, qui dovrai sporcarti un pò le mani. Per iniziare, imposta in Low Lunge con il ginocchio posteriore verso il basso. Tieni le mani a terra e sposta il peso all'indietro per raddrizzare la gamba anteriore (passando a Runner's Lunge).  esegui alternativamente queste due pose da tre a quattro volte e poi rimani in ognuna per almeno 30 secondi (o più a lungo, se ti va di farlo).

La posa  dei pesci (Fish Pose) è una posa importante (e riposante!) Post-corsa. Per i corridori sulle lunghe distanze, una buona postura è essenziale. Anche i podisti più attenti potrebbero provare rigidità nelle spalle e nella parte superiore della schiena dopo una lunga corsa. È facile consentire alle spalle di sollevarsi verso le orecchie o rotolare in avanti durante una corsa impegnativa. Fish pose è un buon antidoto. Puoi eseguirla a casa dopo il rientro dalla corsa. Sdraiati sul cuscino in modo che la tua testa sia più alta del tuo cuore e lascia che le tue braccia scivolino via accanto a te. Puoi allungare le gambe dritte o piegare le ginocchia. Riposa qui per alcuni minuti.

Fare yoga prima e dopo una corsa può aiutare il corpo a prepararsi e riprendersi. Ricorda: con un po 'di yoga puoi andare lontano. Quindi, in caso di dubbio, stenditi su un tappetino da yoga o prenditi del tempo per rilassarti. Troverai rapidamente i punti del tuo corpo che vogliono muoversi o allungarsi. Rispetta i consigli del tuo corpo: ti sentirai meglio, e probabilmente soffrirai meno gli infortuni.

Nel nostro staff abbiamo uno specialista ingrado di seguirti a 360°, dal primo all'ultimo kilometro e puo migliorare il tuo stato di benessere fisico grazie al suo metodo di Yoga Running.

 

Corso di Yoga individuale (45€ cad pacchetto 10 lezioni 350€)

Coach:  Albanesi

 

Migliora la tua Tecnica di corsa con i corsi individuali di Tecnica di Corsa

Tutti i Giorni dalle 7 alle 21

 

Volete saperne di più?

Contattateci al numero 0255600424 oppure scrivici su whatsapp 3293344011. 

Vi possiamo convincere con un lavoro di alta qualità. 

Stampa Stampa | Mappa del sito
RUNNING SCHOOL© L.go Cairoli angolo via Luca Beltrami 20121 Milano - Top Run -Partita IVA 04070040961

Chiama

E-mail